Requisiti per l’iscrizione

Requisiti per l’iscrizione

Per svolgere la professione in forma autonoma è necessario iscriversi all’Albo.

Possono iscriversi all’Albo degli Agrotecnici e Agrotecnici Laureati:

  • i diplomati da Istituti Agrari in possesso del titolo di studio di “agrotecnico”;
  • i diplomati di altri Istituti secondari superiori in possesso di un titolo dichiarato equipollente a quello di “agrotecnico”;
  • i soggetti in possesso di uno dei seguenti diplomi universitari (c.d. lauree brevi):
    1. Biotecnologie agro-industriali;
    2. Economia ed amministrazione delle imprese agricole;
    3. Economia del sistema agro-alimentare e dell’ambiente;
    4. Gestione tecnica ed amministrativa in agricoltura;
    5. Produzioni animali;
    6. Produzioni vegetali;
    7. Tecniche forestali e tecnologie del legno;
    8. Viticoltura ed enologia;
  • i laureati in una delle seguenti lauree di primo livello:
    L-2 Biotecnologie (ex-Classe 1);
    L-7 Ingegneria civile e ambientale (ex-Classe 8);
    L-21 Urbanistica e Scienze della pianificazione territoriale e ambientale (ex-Classe 7);
    L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale (ex-Classe 17);
    L-25 Scienze e tecnologie agrarie e forestali (ex-Classe 25, ora sdoppiata);
    L-26 Scienze e tecnologie agro-alimentari (ex-Classe 25, ora sdoppiata);
    L-32 Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura (ex-Classe 27);
    L-38 Scienze zootecniche e delle produzioni animali (ex-Classe 40).

I soggetti in possesso di uno dei titoli di studio sopra menzionati debbono poi:

a) per i diplomati:
aver svolto per almeno due anni pratica professionale presso uno studio tecnico di un Agrotecnico, di un Perito agrario o di un Agronomo, previa iscrizione nel “Registro dei praticanti”, (in alternativa ai 18 mesi di pratica) aver svolto per almeno tre anni attività tecnica subordinata con mansioni tipiche del diploma di Agrotecnico; (sempre in alternativa ai 18 mesi di pratica) essere in possesso di un diploma universitario (c.d. “laurea breve”) in qualunque materia connessa; (sempre in alternativa ai 18 mesi di pratica) avere svolto un corso IFTS di quattro semestri coerente con le attività libero professionali di Agrotecnico;

b) per i laureati di primo livello:
avere svolto per un semestre pratica professionale, salvo i casi di esenzione;

c) nulla è richiesto in aggiunta per i diplomi universitari.

In presenza dei requisiti suddetti si deve poi sostenere un esame di Stato abilitante alla professione.

Foto: Vigneto (©Mario Verin)